Questo antichissimo trattamento per il viso non ha il solo obiettivo di migliorare l’estetica, a cui questo massaggio è spesso associato. Parto dalla concezione secondo cui i benefici estetici sono una conseguenza del lavoro completo eseguito sul viso, grazie a tecniche combinate che agiscono su circolazione sanguigna e linfatica nonché sul sistema nervoso. Ma vediamo tutto questo nel dettaglio.

La muscolatura del viso è spesso carica di tensioni non sempre percepibili. Le zone di mandibola, occhi, fronte, sono le più soggette a rigidità. Il Massaggio Facciale Giapponese agisce sulla muscolatura profonda grazie a manovre specifiche che aiutano a stimolare la circolazione sanguigna e linfatica. Ed ecco “l’effetto domino”: miglior circolazione significa maggior nutrimento e ossigenazione che permettono ai muscoli di rilassarsi e all’organismo di smaltire tossine più velocemente. La pelle potrà, dunque, beneficiare di questo equilibrio migliorando tono e luminosità. Ma non è tutto.

L’influenza sul sistema nervoso autonomo si manifesta con l’abbassamento dei livelli di stress tradotti in un progressivo rilassamento profondo. Ho voluto aumentare  il valore terapeutico del trattamento integrando le tecniche di shiatsu di cui sono a conoscenza, rendendo maggiormente completa questa arte tutta giapponese di tradizione secolare!

Paolo

#massaggiogiapponese #trattamentoviso #massaggioviso