Caricamento...

(riconosciuto dalle casse malati complementari)

Cos’è lo shiatsu e per cosa è indicato?

Si tratta di una terapia naturale giapponese il cui significato è letteralmente pressione con le dita, da shi=dita, atsu=pressione, ed affonda le sue radici nella millenaria medicina tradizionale cinese prima e nell’antico massaggio giapponese Anma successivamente.

Nel XX secolo il Maestro Tokujiro Namikoshi (1905-2000), considerato il padre dello shiatsu, sviluppò la tecnica come la conosciamo oggi, permettendo una crescente diffusione a partire dagli anni 60, dal Giappone agli Stati Uniti quindi in Europa.

Lo shiatsu agisce sull’apparato muscolo scheletrico, attraverso delle pressioni con i pollici su specifici punti, risultando molto efficace nel trattamento di svariati disturbi quali: dolori muscolari, dolori alle cervicali e alla schiena in generale, disturbi articolari, problemi digestivi e circolatori, disturbi mestruali, insonnia e altro ancora.

Inoltre, la sua influenza sul sistema nervoso centrale permette di abbassare i livelli di stress, stimolando le innate capacità auto curative già presenti nel nostro organismo.

Lo shiatsu considera l’organismo come unica e imprescindibile entità, pertanto viene eseguito su tutto il corpo anche quando vi è un disturbo concentrato in un’unica zona.

Lo shiatsu è adatto a tutti, dal neonato all’anziano fino alle future mamme, in quanto eccellente per alleviare i frequenti disturbi di adattamento durante la gravidanza, agendo in modo sicuro dal terzo mese fino al momento del parto.

Concludendo, come dico alla fine dei miei video dimostrativi, lo shiatsu è un’esperienza unica che va provata e non raccontata!

Come si svolge la seduta?

Una seduta di shiatsu dura circa 60 minuti. La prima seduta ha una durata maggiore in quanto prevede una raccolta dati specifica che consiste in un colloquio approfondito e un successivo esame visivo posturale.

Salvo casi specifici, non è necessario spogliarsi ed è consigliabile indossare abiti comodi.

Non vi è alcun impiego di oli o sostanze. Il trattamento viene svolto a terra, su futon giapponese, o sul lettino.

Quante sedute sono necessarie e con che cadenza?

Si tratta della domanda più frequente in assoluto che mi viene fatta!

L’unica risposta che ritengo valida e trasparente è sempre la stessa: Ognuno di noi è meravigliosamente diverso, pertanto non vi sarà mai una regola a riguardo. Come in tutte le cose quotidiane, la regolarità e la costanza garantiscono quei risultati che difficilmente si ottengono con la sporadicità.

A dipendenza del caso, in genere è consigliabile una seduta alla settimana con l’obiettivo di poter arrivare ad una cadenza mensile che funge da mantenimento del buono stato di salute.

Quanto costa?

Una seduta di 60 minuti costa CHF 100, tariffa valida anche per la prima seduta che include l’anamnesi preliminare.

Particolarità dello shiatsu stile Namikoshi

Questo stile, fondato dal Maestro Tokujiro Namikoshi, presenta alcune particolarità inconfondibili rispetto ad altri metodi. Nello specifico, le pressioni vengono eseguite solamente con i pollici e, in minor misura, dai palmi delle mani. Sono escluse manovre con gomiti, ginocchia e piedi.

Le basi di lavoro sono relative all’anatomia e fisiologia di concezione occidentale. Vengono comunque considerati i principi energetici propri della medicina tradizionale cinese.

Si tratta dell’unico stile di shiatsu riconosciuto dal ministero della salute giapponese dal 1964.